Il coraggio è la voglia di osare, rischiare, affrontare quello che non si conosce, correre dei rischi. Il coraggio non è mai solo: si accompagna al sacrificio, alla fatica, alla dignità, all’orgoglio, alla tenacia…… Le persone felici sono coraggiose, perché è molto più semplice lamentarsi, trovare qualcosa che non va, che non ci piace. Le persone felici si adattano, cambiano abitudini e idee quando queste limitano e non fanno più crescere, non si creano degli alibi, non aspettano. AGISCONO. Il coraggio è uno stile di vita. Per continuare ad approfondire questa tematica, questa mattina, abbiamo letto un libro di Gianni Rodari : “La strada che non andava in nessun posto”. Una bellissima favola, il cui protagonista è Martino, un bambino curioso, tenace, ostinato, determinato, che usa la propria testa e perciò non crede alle “storie stupide”. Il suo coraggio, nell’intraprendere un viaggio solitario ed incerto, verrà premiato. Come scrive Rodari”certi tesori esistono soltanto per chi batte per primo una strada nuova”. Dimenticavo….. Martino è generoso e condivide i suoi tesori anche con chi non se lo merita. 😉 Complimenti bambini per i bellissimi testi che avete scritto sulla storia👏👏👏💙❤💚💛💜

20160930_212555

Compiti per gli assenti: dettato con autocorrezione della poesia “Ai miei nonni”; riflessione sull’importanza dei nonni dal punto di vista affettivo e culturale, commento di immagini significative reperite sul web, condivisione di pareri ed esperienze personali. Scrittura di un breve testo sui nonni. Divisioni con i BAM. Ascolto e ripetizioni di canzoni in inglese su “Clothes”. Lettura, riflessione e commento del capitolo “Si ritrova ciò che era perduto e si ricomincia a scrivere”.